Lerco Bruno

maschioLerco Bruno, figlio di Giacomo e Marcellina Todeschi, nasce a Tregnago / frazione Cogollo (Verona) il 18 giugno 1923. Viene arrestato dai nazifascisti a Cogollo nel febbraio del 1945 e detenuto, prima a Illasi (Verona) e poi presso il Palazzo INA (sede del Comando Generale SS e Polizia di Sicurezza – Befehlshaber der Sicherheitspolizei und des Sicherheitsdienst / B.d.S Italien). Viene successivamente deportato nel Campo di concentramento e transito di Bolzano (Polizei – und Durchgangslager Bozen). All’arrivo, gli viene dato il numero di matricola 10753 e viene assegnato al Blocco E. Liberato, rientra a Verona il 3 maggio 1945.

Fonti: Archivio Aned Verona, Venegoni.